Pietro Cavoti

Artista e ricercatore

 

Periodo: (1820-1890)

Studente presso i padri gesuiti di Lecce abbandonò gli studi per partecipare attivamente con Sigismondo Castromediano al movimento patriottico liberale salentino.
Artista e ricercatore attento fu nominato dal Ministro della Pubblica Istruzione membro della commissione incaricata di censire e classificare i monumenti italiani, per indicare quelli da considerare monumenti nazionali.
Il suo lavoro ebbe inizio proprio dalla provincia di Lecce e precisamente dalla chiesa di Santa Caterina in Galatina e di Santo Stefano a Soleto.
Di lui ci rimangono preziosi disegni, acquerelli ed incisioni. Abbiamo inoltre alcuni saggi: Saggio di lavori nelle pietre denominate carparo e pietra leccese delle rocce salentine.
Gran parte dei suoi lavori è conservata nel museo civico di Galatina, a lui intitolato.

X
Torna su