Nuzzo Barba

Architetto e scultore

 

  • Categoria: Personaggi illustri
  • Autore: da "Galatinesi Illustri" a cura di M.F. Natolo, A. Romano, M.R. Stomeo
Periodo: (XV-XVI sec.)

Si è sempre creduto che abbia appreso la prima formazione a Galatina nell'ambito del cantiere orsiniano attivo nella costruzione della chiesa di S. Caterina. Con molta probabilità si trasferì giovanissimo a Bitonto.
Nel 1481 Nutius Barba de Santo Petro Galatinensi, costruì a Conversano, nella chiesa di S. Maria dell'Isola, il mausoleo di Giulio Antonio Acquaviva e di Caterina Del Balzo Orsini.
Nel 1484 riedificò il campanile della cattedrale di Bitonto.
Nel 1485 scolpì il sepolcro di Petruccio Bove nella chiesa di S. Domenico di Bitonto.
Opere attribuite al Barba sono anche un altare nella chiesa matrice di Noci, la statua della Madonna col Bambino e di S. Francesco da Paola nell'omonima chiesa di Oria e i bassorilievi della loggia di palazzo Vulpano a Bitonto.
E' ancora attivo nel 1524.

X
Torna su