Il Tempo Azzurro di Galatina

Il futuro del "Villaggio Azzurro" - Il Percorso Partecipativo

Descrizione

La Storia

Il complesso sorge nello stesso luogo dove, nel 1945 il Ministero dell’Esercito aveva costruito un complesso di capannoni, otto blocchi in tutto, chiamato poi “le casermette”, per dare momentaneo alloggio a tutti i soldati reduci dalle guerre in Africa dopo l’armistizio del settembre del 1943.

L’attuale Villaggio Azzurro nasce nel 1955 per ospitare tutte le famiglie (circa 50) dei militari dell’aeronautica già alloggiate nelle casermette di via Monteroni a Lecce.       Negli anni settanta del secolo scorso il “villaggio” è stato abbandonato dalle ultime famiglie che vi alloggiavano. Allo stato il complesso risulta in stato di completo abbandono e di notevole degrado.
Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 del 28/11/2013, trasmessa con nota in data 29/11/2013, il Comune di Galatina ha richiesto all’Agenzia Regionale del Demanio il trasferimento a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 56 bis del D.L. 21/06/2013 n. 69, convertito con modificazioni con legge 09/08/2013 n. 98, del complesso edilizio denominato “Villaggio Azzurro Vora o Furche”, di proprietà del patrimonio dello Stato, al fine di destinarlo a finalità pubblico-sociali.

Con Decreto del Direttore Regionale dell’Agenzia del Demanio di Puglia e Basilicata n. 25012 del 31/10/2014, a seguito della istruttoria della citata richiesta, il complesso immobiliare è stato trasferito al Comune di Galatina a titolo non oneroso. Il suddetto decreto è stato trascritto presso la Conservatoria RR.II. Lecce in data 13/11/2014, n. 35640 R.G. e n. 29575 R.P.


Area di intervento

Attività

Partecipa anche Tu alla rigenerazione del Villaggio attraverso la Tua idea di modernità ed inclusione sociale.

CLICCA QUI

oppure  visita il nostro sito

Il villaggio azzurro alla Città.

Le tappe che porteranno alla riqualificazione del Villaggio sono il simbolo dell'inclusione sociale e della condivisione di idee tra i cittadini di Galatina, e coloro che hanno vissuto l'attività del villaggio azzurro da vicino.

17 Settembre (h 17-19): Passeggiata narrativa di comunità per il Villaggio Azzurro (aperta alla cittadinanza con la presenza di tecnici di progetto e del Comune e con i testimoni privilegiati della comunità che racconteranno le loro storie sul Villaggio Azzurro). La passeggiata narrativa di comunità ha lo scopo di promuovere l'attivazione sociale della cittadinanza sul tema della riqualificazione e rigenerazione del Villaggio Azzurro.

- La passeggiata narrativa di comunità si svolgerà al Villaggio Azzurro dove si alterneranno momenti di discussione con la comunità di Galatina, con i tecnici di progetto e del Comune, con i testimoni privilegiati della comunità che racconteranno le loro storie sul Villaggio Azzurro.

- La passeggiata narrativa di comunità sarà arricchita da stimoli visuali e narrativi offerti da testimoni locali di Galatina che racconteranno il proprio punto di vista sul Villaggio Azzurro.

- Una volta al Villaggio Azzurro, l’attività proseguirà con un’esperienza teatrale di immaginazione-improvvisazione aperto ai partecipanti e alla cittadinanza.

- In chiusura, l’attività partecipativa di Public Meeting con la raccolta delle prime idee attraverso la tecnica rinominata “GALATINAVOLA

21 Settembre (h 18-21): Sala Consiliare (Galatina) Analisi Swot relazionale + O.S.T. aperta solo ad associazionismo e terzo settore. 

22 Settembre (h 18-21): Sala Consiliare (Galatina) Analisi Swot relazionale + O.S.T. aperta solo a Imprese

22-23 Settembre (h 10-24): Estemporanea di Fotografia “Obiettivo Galatina”. Un’estemporanea di fotografia lanciata attraverso una call aperta a fotografi e amatori per scattare fotografie su Galatina e il Villaggio Azzurro.

24 Settembre (h 10-19): Palazzo della Cultura (Galatina)Tavoli di progettazione partecipata

Consensus Conference (h 10-13): La Consensus Conference consiste in alcuni incontri virtuali e reali tra cittadini ed esperti allo scopo di discutere sul tema della “Riqualificazione-Rigenerazione del Villaggio Azzurro” esponendo, domande, punti vista, opportunità, criticità. Dapprima viene formato un Comitato Consultivo fatto da esperti e cittadini che raccoglie le domande degli stakeholder pervenute dal blog di progetto e prepara le risposte (disponibile nella sezione dell’incontro del 22 settembre). Il 22 settembre, giorno della Consensus Conference, il Comitato Consultivo presenta, in 30 minuti, dei brevi interventi di risposta alle domande degli stakeholder con richiesta/offerta di possibili chiarimenti. Alla fine della discussione il Comitato Consultivo elabora un documento condiviso contenente quanto emerso dalla Consensus Conference e lo sottopone al vaglio dei cittadini attraverso il blog di progetto. E’ importante ricordare che la Consensus Conference è un momento di informazione/comunicazione/condivisione cruciale poiché può fornire elementi utili alla successiva attività di Meta-O.S.T.

Meta-Ost & GOPP-PCM (Logical Framework) (ore 15-19): Le proposte dei cittadini raccolte sul blog, i risultati dei 2 O.S.T. con associazionismo, terzo settore e imprese saranno restituite agli stakeholder e ai cittadini quale base sulla quale integrare e definire le proposte finali da realizzare. Tra i partecipanti al Meta-O.S.T., infatti, ci saranno i referenti delle proposte emerse da due precedenti O.S.T. e coloro che vorranno apportare un contributo per migliorare tali proposte a partire dalle idee e da altre proposte raccolte sul blog. Il Meta-O.S.T. è infatti un grande O.S.T. ove le proposte da deliberare sono già in parte formulate dai precedenti tavoli partecipativi e ivi condivise e approvate. Successivamente, le proposte verso le quali si rinnoverà il consenso da parte dei partecipanti, verranno approfondite e sviluppate con la metodologia GOPP-PCM (Logical Framework). Seguendo una procedura strutturata basata su una matrice di progettazione, i partecipanti saranno orientati a definire in maniera precisa le proposte e le attività che si vorranno sviluppare in via definitiva nel Villaggio Azzurro.

Pertanto, salvaguardando i risultati già raccolti nei tavoli partecipativi precedenti e valorizzando i punti vista e le integrazioni della comunità partecipante al Meta-O.S.T. si procederà, tramite il GOPP-PCM (Logical Framework) alla deliberazione conclusiva sulle proposte progettuali condivise e deliberate con la conseguente stipula dei Protocolli di Intesa con gli stakeholder a diverso titolo coinvolti in tali proposte.

24 Settembre (h 19-22): Palazzo della Cultura (Galatina) Restituzione alla comunità dei risultati del processo partecipativo Concorso di Idee / Wallpaper / Social Visual / Consensus Conference / Meta-O.S.T. / Logical Framework

Concorso di idee (ore 19-22): E’ stato attivato un concorso di idee nell’Istituto d’Arte “G. Toma” di Galatina per il quale è stato chiesto agli studenti di disegnare il logo del progetto di riqualificazione e rigenerazione del Villaggio Azzurro. A partire da una rosa di 3 loghi pre-selezionati dalle classi coinvolte, verrà dichiarato il vincitore votato dai cittadini sul blog di progetto. IL premio consiste nell’utilizzo del logo per le attività di progetto (citando opportunamente l’ideatore).

Wallpaper (ore 19-22): E’ prevista la presenza di proiettore o pannelli mobili che documenteranno con foto e testi quanto prodotto e realizzato dalla comunità galatinese durante il percorso partecipativo con riferimento agli esiti del percorso di partecipazione cittadina.

Social Visual (ore 19-22): Verranno proiettati i materiali video e foto che documenteranno con foto e testi quanto prodotto e realizzato dalla comunità galatinese durante il percorso partecipativo.

Obiettivo Galatina (ore 19-22): Verranno presentati i lavori fotografici frutto prodotti durante l’estemporanea “Obiettivo Galatina” su Galatina e sul Villaggio Azzurro. Le foto presenti, verranno votate dai cittadini sul blog di progetto e verrà proclamato il vincitore. Il premio consiste nell’utilizzo della foto per la stampa di 500 cartoline postali (citando opportunamente l’ideatore).

Partecipa anche Tu alla rigenerazione del Villaggio attraverso la Tua idea di modernità ed inclusione sociale.

CLICCA QUI

Risultati raggiunti

AZZURRO GALATINA – 17 SETTEMBRE 2017

Partecipazione e condivisione sociale. Sono queste le tematiche che descrivono quello che è stato il primo incontro all’interno del Villaggio Azzurro tra l’Amministrazione Comunale e la comunità di Galatina.

Erano presenti in tanti: c’era chi ha vissuto da vicino il villaggio, o chi ha partecipato per curiosità o per il semplice motivo di voler dare un reale contributo alla rinascita dello spazio, un tempo dedicato ai militari.

La comunità di Galatina ha risposto al richiamo dell’Amministrazione e dei tecnici che stanno curando le fasi del progetto di rigenerazione urbana. Perché è proprio da qui che deve ripartire uno sviluppo moderno ed eco-sostenibile. Proprio dal Villaggio, una valida risorsa da cui trarre numerose proposte per il futuro.

Sarà sicuramente uno spazio dedicato a Galatina e ai suoi abitanti, un’area che torna a vivere guardando al futuro.

 
PROPOSTE DELLA COMUNITA':

LA DUTTILITA’ DEL VILLAGGIO:  Immagino il Villaggio come un luogo aperto, utile a rafforzare l’aggregazione delle fasce deboli del territorio. Un luogo che può’ cambiare faccia a seconda delle occasioni: potrà essere il nuovo villaggio di Babbo Natale o un centro di laboratori ludico – culturali. Il Villaggio Azzurro deve essere lo spazio delle associazioni di volontariato.

SPAZIO ALLA CULTURA: Sarà un centro di studio per i giovani, costituendo anche delle vere e proprie scuole interculturali, dove si potrà creare uno studio biologico. Sarà un luogo dove i giovani potranno trascorrere all’insegna della cultura il loro tempo libero.

SPORT E SPAZI VERDI: Penso al Villaggio Azzurro rigenerato in un grande impianto sportivo ricreativo con grandi spazi verdi, che permettano l’organizzazione di numerosi eventi.

RISCOPRIRE LE TRADIZIONI: Mi auguro che questo luogo, un tempo elite della Città, diventi un luogo di tradizioni popolari, insediando una fondazione sulla tradizione della Taranta. Un posto dove far nascere una scuola che possa insegnare la musica folcloristica del tarantismo.

INTERCULTURA: è importante non abbandonare la finalità dello scambio e dell’incontro di diverse culture in una società divenuta multietnica.
Ci vedrei bene la creazione di laboratori multiculturali, musicali, o punti di aggregazione per i giovani, che attualmente lamentano la carenza di spazi da condividere.

IL CENTRO DELLA MUSICA E DELLO SPORT: Come immagino il Villaggio? Un grande centro culturale tra musica e sport per i ragazzi di Galatina, delle sue frazioni, ma addirittura di tutto il mondo. Quindi un grande centro interculturale in cui condividere momenti di vita.

LUOGO PER I MIGRANTI: Potrei pensare a varie soluzioni per il Villaggio. Quella che mi affascina di più è la nascita di un luogo di ritrovo per i fratelli migranti, un luogo in cui potersi confrontare con la comunità galatinese, instaurando un dialogo culturale che porti all’inclusione sociale e alla condivisione.

 

Promotori

Comune di Galatina

Destinatari

Cittadinanza

Ufficio di riferimento

Torna a inizio pagina